TESTIMONIANZE E CONSIGLI OSTEOPATICI
Scomparsa Mal di schiena con raddrizzamento bacino e solette propriocettive

Scomparsa Mal di schiena con raddrizzamento bacino e solette propriocettive

ECCO COME E’ SPARITO IL MAL DI SCHIENA RADDRIZZANDO IL BACINO E GRAZIE ALLE SOLETTE PROPRIOCETTIVE!

Il mal di schiena può apparire a chiunque, le ragioni variano a seconda del soggetto e le origini possono essere tutte completamente differenti.

Oggi parleremo di Mal di Schiena; si proprio così voglio parlarti di una Lombalgia non collegata con Ernia del disco, protrusioni ed altri elementi ancora.

Vorrei farti capire che il mal di schiena si fa sentire per altre cause e soprattutto da altre parti del corpo collegate con la schiena, prima di comparire esattamente dove lo sentiamo, a meno che non si tratti di un trauma diretto.

Molte persone hanno mal di schiena ma non hanno problemi specifici su quella zona, senza risultato prendono antinfiammatori che bloccano temporaneamente il dolore, ma la causa è dovuta magari ad un diaframma bloccato (il muscolo sopra la tua pancia), oppure un ginocchio non in equilibrio, o ancora ad un appoggio del piede non corretto che spinge il tuo peso del corpo in avanti o indietro.

COME HAI CAPITO IL PROBLEMA NON E’ LOCALIZZATO MA CI SONO SVARIATE CAUSE.

Voglio descriverti infatti un problema reale risolto in poco tempo raccontandoti la storia di una mia paziente.

Arriva da me in studio una giovane ragazza di 25 anni con forti dolori alla schiena, soprattutto quando stava in piedi per lavare i piatti, apparecchiare la tavola, a fare tutti i lavori domestici che ogni ragazza ed ogni persona fa e che dovrebbe nel tempo continuare liberamente a fare senza intoppi.

Dopo aver fatto risonanze alla schiena non è stato riscontrato nulla, quindi il medico di base le ha consigliato un bravo Osteopata.

Ed ecco che finalmente ci siamo conosciuti. vedendo la Postura di M.P. trovo svariate disfunzioni, ovvero:

  • L’appoggio del peso del corpo in stazione eretta (in piedi) tutto in avanti sulle punte dei piedi
  • Zona dorsale e lombare contratta soprattutto a destra
  • Articolazione sacro-iliaca ovvero la giuntura che collega il sacro con il bacino del corpo in disfunzione
  • diaframma destro debole in movimento
  • Questa paziente aveva la maggior parte delle problematiche NON NELLA SCHIENA ma in altre parti del corpo

RISULTATO: 5 sedute osteopatiche e correzione del piede.

La cosa importante che bisogna capire assolutamente in osteopatia è che non si va alla ricerca del SINTOMO ma della CAUSA che ha portato al problema e, come questa paziente e il 99% delle persone che vedo ogni giorno sono lontane dalla zona dolente.

Devi essere nel “Qui ed Ora” cioè quando hai male devi chiudere gli occhi e ascoltare tutto il tuo corpo e sentire dove hai le varie tensioni.

Il Piede è una parte FONDAMENTALE che deve essere in Equilibrio altrimenti va a scompensare le altre zone del corpo.

L’appoggio del piede deve assolutamente essere naturale.

COME SI CORREGGE IL PIEDE IN CASO DI APPOGGIO ERRATO?

Oggi giorno non si danno più i Plantari perché svolgono un’azione di sostegno per il Piede senza portarlo ad una STIMOLAZIONE vera e propria.

Quindi stai attento quando cercano di venderti per il tuo mal di schiena solo plantari, è più importante modificare l’appoggio, il Plantare non va a correggere definitivamente il PROBLEMA.

Vedo molte persone deluse che usando il Plantare continuano ad avere il solito mal di schiena e, guardando il PIEDE dopo 1 – 2 anni di utilizzo non cambia assolutamente NULLA sotto l’aspetto del miglioramento strutturale.

E allora perché in questo caso la Soletta Propriocettiva aiuta e modifica il Piede?

Dopo uno studio accurato del tuo appoggio tramite un Esame Stabilometrico vengono costruiti degli “stimolatori” applicati proprio NEI PUNTI GIUSTI.

Ogni giorno applicando questi semplici concetti di Posturologia Osteopatica e applicando il Trattamento Osteopatico riesco a far star bene i miei pazienti.

Se anche tu sei stanco di prendere ogni giorno pastiglie antinfiammatorie, per non parlare a volte di cose pesanti tipo Lirica che non è la lirica :-), non ti viene riconosciuta una vera e propria PATOLOGIA, potresti vedere se la VALUTAZIONE POSTURALE OSTEOPATICA ti è d’aiuto.